Franca, Infermiera: “gli ECM sono un bel sistema di formazione, ma preferiamo barare e non studiare”.

ECM tarocco. Per Franca, Infermiera, il sistema della formazione a distanza è fantastico, ma spesso usato in malo modo dai colleghi.

Gentile redazione Assocarenews.

mi chiamo Franca e sono infermiera dal 2006. Ho avuto diverse esperienze lavorative in più aziende sanitarie nel corso della mia carriera e mi sono approcciata a più metodi formativi, traendo da ognuno il meglio.
Gli ECM sono sempre stati per me una occasione di crescita professionale.

Da quando c’è la possibilità di usufruire di corsi FAD, inoltre, non ho più l’ansia di dover cercare in giro per l’Italia corsi che possano interessarmi e ancora di più, posso gestirmi secondo i miei tempi liberi. Sono molto dispiaciuta nell’apprendere che molti colleghi utilizzano “trucchetti” per superare i corsi, come scritto in uno degli ultimi vostri articoli. Ma credo che sia importante sottolineare che solo chi vuole imbrogliare alla fine finirà per farlo.​

I corsi disponibili sono più o meno complessi in base a come sono organizzati, ma non ho mai avuto il desiderio di usare scorciatoie. Quindi mi dispiace molto per il collega e per tutti gli altri come lui che non hanno colto l’enorme possibilità di imparare cose nuove o mettere a fuoco le conoscenze apprese durante il corso di studi.​

Il sistema ECM può risultare, in alcuni casi, inadeguato rispetto alle esigenze di formazione individuali, ma rimane comunque una base solida per garantire a chiunque una formazione di qualità, controllata e controllabile, grazie al contributo di esperti.​

Spero che inconvenienti come quelli riscontrati da voi non si verifichino più e richiamo tutti i colleghi a comportarsi in maniera deontologicamente corretta.​

Distinti saluti.

Franca C., Infermiera

L’articolo Franca, Infermiera: “gli ECM sono un bel sistema di formazione, ma preferiamo barare e non studiare”. proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.