Anziano rianimato dopo malore in acqua, ma era già deceduto. Medico e Infermiere tentano il miracolo.

0 0
Read Time:1 Minute, 13 Second

Tentano di salvarlo disperatamente dopo malore in mare. Medico e due Infermiere non riescono a rianimarlo.

Triste episodio sulle spiagge di Finale Ligure (SV) intorno alle 12.30 di oggi. Un uomo che si trovava in acqua per nuotare ha accusato un malore ed è deceduto. 12 minuti di rianimazione cardiopolmonare non sono serviti a nulla.

A lanciare l’allarme la moglie della vittima, un 77enne torinese, che dopo mezz’ora circa del tuffo, non avendo più sue notizie, si è mobilitata.

L’uomo è stato così rintracciato nello specchio acqueo davanti ai bagni Gabbiano, nei pressi del Castelletto, e portato a riva.

A effettuare i primi tentativi di rianimazione cardiopolmonare ci hanno pensato un medico e due infermiere presenti nel lido, nell’attesa che giungessero sul posto gli Medico, Infermiere e Soccorritore dell’emergenza territoriale ligure.

A nulla, come dicevamo, sono serviti purtroppo i tentativi dei soccorritori e dopo circa 30 minuti di tentativi per l’uomo è apparso evidente come non ci fosse più nulla da fare.

A tentare di salvarlo in spiaggia un Medico anestesista, una Infermiera dell’Utic e una della Chirurgia (Arianna Ielasi). Tutti esperti in RCP. La bravura dei sanitari, però, questa volta non ha portato ai benedici voluti.

L’uomo era già deceduto da tempo. Ora l’autopsia dirà come ai suoi familiari.

L’articolo Anziano rianimato dopo malore in acqua, ma era già deceduto. Medico e Infermiere tentano il miracolo. proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %