Infermieri accusati di aver ucciso paziente con clistere. Assolti dopo 6 anni di processi e di infamie.

0 0
Read Time:1 Minute, 18 Second

Due Infermieri sono stati assolti dopo 6 anni di lunghi processi dall’accusa di aver procurato la morte di un Paziente a seguito di un clistere.

La sentenza è stata emblematica. I due Infermieri accusati di aver provocato lesioni colpose e quindi la morte di un Paziente sono stati definitivamente assolti. Il processo è durato ben 6 anni. “Il fatto non sussiste”, ha decretato il giudice Erina Cirincione del Tribunale di Termini Imerese.

I due colleghi erano assistiti dagli avv. Claudio Gallina Montana e Marco Lo Giudice. A quanto si è capito l’accusa verteva su lesioni perforative procurate durante l’esecuzione di un clistere evacuativo. Parliamo di eventi di cronaca avvenuti nel 2015. Per difendere/accusare gli Infermieri sono stati convocati ben 5 consulenti.

Al termine delle udienze preliminari il Giudice ha deciso di affidare la perizia ad un professore dell’Università degli Studi di Messina, che ha stabilito senza ombre di dubbio che l’azione dei due Infermiere non ha potuto procurare alcun nocumento al Paziente. Il clistere era stato praticato 17 giorni prima del decesso.

Ai due Infermieri veniva contestato il decubito sbagliato: il Paziente sarebbe stato disposto supino, ma la procedura prevede il decubito laterale sinistro.

Non ci fu errore, quindi, per cui il Giudice, dopo 6 anni di lunghi dibattimenti, ha deciso di archiviare il tutto dando il non luogo a procedere.

Leggi anche:

Clistere evacuativo: procedura per il lavaggio intestinale.

L’articolo Infermieri accusati di aver ucciso paziente con clistere. Assolti dopo 6 anni di processi e di infamie. proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %