Infermieri lasciano in massa gli Ospedali Riuniti di Ancona. Nelle ultime ore una trentina di dimissioni.

Sta accadendo quello che ci si immaginava. All’Ospedale di Ancona si sono dimessi finora circa una trentina di Infermieri. Cosa sta accadendo e quando verranno sostituiti?

Agli Ospedali Riuniti di Ancona si sono dimessi finora circa una trentina di Infermieri, che hanno messo in estrema difficoltà i colleghi rimasti e l’ufficio del personale. Sono andati via per prendere servizio in altre aziende sanitarie pubbliche.

Sono tutti vincitori di concorso a tempo indeterminato in altre realtà sanitarie d’Italia, tra cui Emilia Romagna, Veneto, Toscana e in alcune specifiche ASL del Meridione d’Italia.

Erano tutti precari, spesso assunti con contratti legati alla Pandemia Covid e con prospettive scarse di rinnovo contrattuale. Hanno preferito mettersi al sicuro e accettare l’indeterminato altrove, fuori dalle Marche. In alcuni casi lo hanno fatto anche per tornare a casa.

Il problema è però serio, perché le dimissioni sono giunte improvvisamente, senza che ci sia stato il tempo di assumere altro personale e in un periodo in cui trovare un Infermiere libero è diventata una chimera.

Come andrà a finire? Ne sapremo di più nelle prossime ore, intanto tutti i sindacati si sono attivati per chiedere nuove e immediate assunzioni di Infermieri.

L’articolo Infermieri lasciano in massa gli Ospedali Riuniti di Ancona. Nelle ultime ore una trentina di dimissioni. proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.