Accusati della morte del paziente dopo clistere: infermieri assolti dopo 6 anni di indagini e udienze

0 0
Read Time:1 Minute, 4 Second
Accusati della morte del paziente dopo aver effettuato un clistere: infermieri assolti dopo 6 anni di indagini e udienze

Si è concluso nel migliore dei modi il processo che vedeva imputati due infermieri. Il giudice del Tribunale di Termini Imerese Erina Cirincione ha assolto entrambi i sanitari “perché il fatto non sussiste”. L’accusa per entrambi era di lesioni colpose.

Erano assistiti dagli avvocati Claudio Gallina Montana e Marco Lo Giudice. Secondo l’accusa, avrebbero provocato una lesione perforativa eseguendo un clistere ad una paziente ricoverata presso il Pte di Palazzo Adriano.

I fatti risalivano al 2015, anni nel quale iniziarono udienze e dibattimento. Sono stati interpellati complessivamente cinque consulenti di parte. Al termine del dibattimento il Magistrato ha disposto una perizia affidando l’incarico ad un professore dell’Università di Messina. La conclusione è che non ci fu correlazione fra il clistere, praticato diciassette giorni prima, e la perforazione.

Ai due professionisti veniva contestato l’errato decubito del paziente durante la procedura invasiva. Per l’accusa, l’assistito sarebbe stato posizionato in posizione supina, anziché in decubito laterale sinistro.

Dopo quasi sei anni di indagini e dibattimenti, la difesa è invece riuscita a dimostrare che tutto si fosse svolto correttamente secondo le procedure.

Dott. Simone Gussoni

L’articolo Accusati della morte del paziente dopo clistere: infermieri assolti dopo 6 anni di indagini e udienze scritto da Dott. Simone Gussoni è online su Nurse Times.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %