Napoli, “Non hai nulla da fare, misurami la pressione”: infermiere di famiglia denuncia aggressione verbale

0 0
Read Time:1 Minute, 8 Second
Napoli, "Non hai nulla da fare, misurami la pressione": infermiere di famiglia aggredito verbalmente

Il racconto in prima persona della vicenda è stato pubblicato sulla pagina Facebook dell’associazione Nessuno tocchi Ippocrate.

“Sono un infermiere di famiglia ed esercito su Napoli. Oggi ero allo studio e un paziente mi si avvicina chiedendomi di misurare la pressione, perché a detta sua ero senza far nulla. Al mio invito ad attendere fuori, in quanto avevo appuntamenti programmati con altri pazienti, il signore si è innervosito non poco, affermando che le farmacie non la vogliono misurare per il Covid e io perdevo tempo nel fare chissà cosa. Al mio invito a calmarsi ha avuto inizio una serie di affermazioni alquanto scostumate e volgari”. A parlare è un infermiere di famiglia napoletano, il cui racconto è stato riportato sulla pagina Facebook dell’associazione Nessuno tocchi Ippocrate.

“Mi dispiace – prosegue l’infermiere – che il nostro lavoro ancora oggi non sia compreso e che queste  aggressioni continuino. Noto come le persone, dopo l’ultima ondata pandemica, vedono noi personale sanitario come ‘primo nemico’ e pretendano cose a volte assurde dagli studi medici”. L’associazione Nessuno tocchi Ippocrate sottolinea come si tratti dell’aggressione numero 29 dall’inizio del 2021 ai danni del personale sanitario operante in Campania.

Redazione Nurse Times

L’articolo Napoli, “Non hai nulla da fare, misurami la pressione”: infermiere di famiglia denuncia aggressione verbale scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %