Le Scale di Valutazione infermieristiche

0 0
Read Time:3 Minute, 41 Second
Le scale di valutazione infermieristiche

L’infermiere durante la fase di accertamento può avvalersi di scale e /o strumenti di accertamento, per valutare la capacità funzionale di un paziente, la presenza e/o gravità di un problema come ad esempio il dolore, l’incontinenza. il rischio di lesioni da decubito, lo stato di coscienza ecc. ecc..

L’analisi della condizione del paziente condotta sulla base di parametri ben definiti, costituisce un elemento di dialogo tra professionisti, suggerisce chiare indicazioni sull’andamento dello stato generale del paziente e consente l’utilizzo di dati chiari e confrontabili per la trasmissione delle informazioni.

A questo scopo servono gli indici assistenziali e le scale di valutazione, strumenti standardizzati e validati che esplorano gli aspetti clinici e funzionali dell’assistito con scopo di rilevarne e quantificarne i problemi, definire l’intervento più appropriato per risolverli, misurare i risultati ottenuti, comunicare in modo oggettivo agli altri operatori della rete clinico-assistenziale, individuare all’occorrenza l’intervento assistenziale più adatto alla dimissione.

Semplicità nella somministrazione, comprensibilità e affidabilità rappresentano le caratteristiche tipiche di questi strumenti che consentono di misurare il fenomeno dell’indagine nella sua intera variabilità, anche alle più basse intensità.  Caratteristiche ulteriori sono l’attendibilità incrociata (rilevazioni indipendenti devono dare il medesimo stesso risultato) e la stabilità (rilevazioni ripetute devono dare lo stesso risultato a parità di condizioni). 

Nel caso dell’utilizzo di strumenti discriminanti per l’individualizzazione di problematiche clinico-assistenziali, altre caratteristiche importanti sono sensibilità e specificità.  Per sensibilità s’intende la caratteristica dello strumento di intercettare i veri positivi, mentre per specificità la caratteristica di intercettare i veri negativi. 

Di seguito è possibile consultare un elenco (Clicca sul nome della scala per visualizzarla) delle principali scale utilizzate nell’ambito clinico, divise in macroaree ed in continuo aggiornamento.

Le scale di valutazione del rischio di lesioni da decubito più conosciute e utilizzate sono:

Le principali scale di valutazione del rischio di caduta sono:

Le scale per la valutazione dello stato nutrizionale:

Le principali scale per valutare la disfagia sono:

Le principali scale per la valutazione dello stato mentale sono:

Le principali scale per la valutazione degli stati neurologici sono:

Le principali scale orientate alla misura dell’impatto della patologia tumorale sono:

Le principali scale per esplorare e misurare atteggiamenti e percezioni sono:

  • Le scale di Likert e Guttman

Le principali scale per la valutazione della capacità del paziente di svolgere attività di vita quotidiana:

Le principali scale per la valutazione del dolore nel bambino sono:

Redazione Nurse Times

Ultimi articoli pubblicati

L’articolo Le Scale di Valutazione infermieristiche scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %