Crediti ECM: chi non è in regola rischia sospensione. Si può rimediare entro dicembre 2021.

0 0
Read Time:1 Minute, 41 Second

Chi non è in regola con gli ECM del triennio ora rischia la sospensione, ma può rimediare entro il 31 dicembre 2021. Allarme rosso per Medici, Infermieri, Infermieri Pediatrici, Ostetriche/i e Professioni Sanitarie.

Entro il 31 dicembre 2021 tutti i professionisti sanitari dovranno mettersi in regola con i Crediti ECM. In caso contrario potranno incorrere in serie sanzioni disciplinari da parte degli Ordini di competenza, tra cui la sospensione dall’attività professionale.

E’ allarme rosso per Medici, Infermieri, Infermieri Pediatrici, Ostetriche/i, Tecnici Sanitari, Fisioterapisti, TSRM e altre discipline delle Professioni Sanitarie.

Dopo il 31 dicembre di quest’anno non sarà più possibile recuperare i crediti non conseguiti nei trienni (2014-206 e 2017-2019). A partire dal 2022 partiranno i primi controlli ed eventuali provvedimenti ordinistici.

Ma niente paura.

Si ricorda che per ogni triennio, compreso il 2020-2022, servono almeno 150 crediti ECM. Nel 2020 era stato sospeso l’obbligo formativo per il Covid. Da questi vanno sottratti, quindi, i 50 crediti bonus per i soggetti che abbiano continuato a svolgere la propria attività durante l’emergenza pandemica. E non è tutto, qualora nel triennio precedente, 2017-2019, siano stati acquisiti tutti i crediti previsti, vi è un ulteriore sconto di 30 crediti. Al netto degli sconti e bonus previsti, l’obbligo formativo per il triennio 2020-2022 è di 70 crediti.

Vi invitiamo a controllare.

Il consiglio è di conservare in formato cartaceo/digitale tutti gli attestati conseguiti negli ultimi anni, in modo da dimostrare di fronte ad eventuali controlli degli Ordini la vostra posizione.

In ogni caso è possibile verificare il proprio “stato creditizio” sul portale della COGEAPS (dove occorre iscriversi con i propri dati). Il Consorzio fornirà tutte le informazioni necessarie e vi darà indicazioni su come muovervi per recuperare i crediti non raggiunti.

Si può accedere al servizio anche tramite SPID.

Per accedere ai propri crediti ECM: LINK.

L’articolo Crediti ECM: chi non è in regola rischia sospensione. Si può rimediare entro dicembre 2021. proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %