Aldo, Infermiere: “noi costretti a lavorare con mascherine protettive fuorilegge, ora basta”.

0 0
Read Time:1 Minute, 5 Second

Ci scrive Aldo, Infermiere in Calabria: “noi costretti a lavorare con mascherine protettive fuorilegge, ora basta”.

Spett.le redazione AssoCareNews.it,

sono un infermiere 118 di un Asp calabrese. Vi contatto dalla Calabria. Vorrei segnalare che, nonostante i vari atti della protezione civile in merito al ritiro di mascherina facciali Ffp2 e Ffp3 (protocollo n.163250 siar del 09.04.2021 – Dipartimento protezione civile); continuano a farci utilizzare le mascherine ffp2/ffp3 di importazione cinese citate nel documento sopra riportato.

Noi, abbiamo più volte segnalato la problematica alla nostra azienda ma senza alcun riscontro.

Abbiamo a gran voce chiesto ai nostri responsabili sulla sicurezza che venissero rispettati i criteri di sicurezza:

  • MASCHERINA FFP2/FFP3: con conformazione CE (il marchio CE deve essere seguito da un numero di 4 cifre), dove è possibile tracciare l’ente certificatore;
  • il marchio CE è ricavato da due cerchi concentrici e non ravvicinate, in quanto quest’ultime sono provenienti dalla China Export – UNI EN:149:2001+A1:2009.

Spero che voi, con la vostra testata online, riusciate a darci una mano, per trovare risposte ad una situazione critica, dove noi Operatori sanitari, siamo sempre meno tutelati.

Grazie infinite.

Cordiali saluti.

Aldo, Infermiere

L’articolo Aldo, Infermiere: “noi costretti a lavorare con mascherine protettive fuorilegge, ora basta”. proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %