Con stabilizzazioni addio concorsi per almeno 5 anni. Infermieri, OSS e Professionisti sanitari attenti!

Infermieri, OSS e Professionisti sanitari attenti! Stabilizzare 66.000 precari vuol dire addio concorsi per almeno 5 anni.

Addio concorsi per almeno 5 anni, o quasi. A lanciare l’allarme è Giuseppe Lo Russo, ex sindacalista che ci scrive un breve commento a monito di una situazione interpretata, a suo dire, con eccessivo gaudio.

“Cari AssoCareNews.it

apprendo dal vostro e da altri giornali che la stabilizzazione di 66.000 precari per l’emergenza covid ha fatto esultare tutti.

Ma vorrei lanciare un monito. Nella mia intensa attività sindacale ho sempre temuto questi momenti di grande apertura. Le oscillazioni sono continue e più grande è l’onda positiva più grande sarà quella negativa. Il SSN necessitava forse di 100 mila persone, di cui sono arrivati 66.000. Accontentiamoci, ma questa stabilizzazione potrebbe voler dire chiudere poi la porta.

Potremmo quindi non arrivare mai a 100.000 effettivi assunti perchè “lo sforzo è stato già grande”. E la prossima stagione di concorsi potrebbe morire sul nascere, proprio adesso che stava per ripartire. Assumere 66.000 persone, che in realtà sono in gran parte ancora dentro al SSN, potrebbe essere una scusa per risparmiare le spese ed i tempi di un concorso pubblico.

Tante azienda quindi si troveranno in condizioni più che vantaggiose per non effettuare nuove assunzioni, bloccando di fatto il sistema per 5 anni, come successo dieci anni fa con il rinvio dei pensionamenti da parte della Fornero.

Nei reparti mancheranno persone ma di concorsi non se ne faranno. Ed il sistema privato ne sarebbe ben lieto.

Grazie per avermi permesso questa pubblicazione.

Resto a disposizione.

Giuseppe Lo Russo”.

L’articolo Con stabilizzazioni addio concorsi per almeno 5 anni. Infermieri, OSS e Professionisti sanitari attenti! proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.