Con oltre 3400 Infermieri in meno perché non vaccinati il SSN rischia il collasso. Si corra ai ripari!

0 0
Read Time:2 Minute, 6 Second

Le Aziende sanitarie ed ospedaliere pubbliche e private sono nel caos da Green Pass. Sono oltre 3400 gli Infermieri non vaccinati che non possono recarsi al lavoro da oggi.

E’ allarme Infermieri in Italia. Le piante organiche di Aziende Sanitarie ed Ospedaliere ne sono carenti e a nulla sono serviti finora gli appelli di sindacati e della stessa Federazione Nazionale Ordini Professioni Infermieristiche (FNOPI).

Sono tanti i colleghi che per scelta continuano a non volersi vaccinare contro il Covid, a non avere il Green Pass e quindi a non potersi recare sui luoghi di lavoro, preferendo rimanere a casa senza immunizzazione e senza stipendio.

L’allarme è identico da Nord a Sud e la carenza di personale ora si fa sentire in maniera pregnante anche su chi è rimasto in servizio ed è costretto a sopperire con tagli alle ferie, rinunci ai riposi o doppi turni alla carenza già cronica di personale pre-Covid, che si è poi ingigantita con l’avvento della Pandemia da Coronavirus.

Analizziamo i dati forniti qualche giorno fa dalla stessa FNOPI:

  • vi è ad oggi un buco di 63.000 Infermieri rispetto ai circa 270mila attivi nel solo settore pubblico (a cui vanno aggiunti gli oltre 3400 non vaccinati e quindi sospesi);
  • le aziende pubbliche chiedono circa 27.000 infermieri in più al Nord, 13.000 al Centro e circa 24.000 al Sud e nelle Isole;
  • a questi vanno aggiunte le assenze in ambito territoriale, che sfiorerebbero le 33.000 unità Infermieristiche.
  • A queste cifre si aggiunge la platea, pur ridotta, dei sospesi per mancata vaccinazione.

Sempre la FNOPI ha fatto sapere che sono circa 700 i provvedimenti di revoca della sospensione. Si tratta di colleghi che nel frattempo hanno deciso di vaccinarsi.

La situazione poi diventa caotica nel privato, dove l’assenza di Infermieri è piuttosto catastrofica, con colleghi costretti a far fronte a turnistiche da incubo pur di lavorare.

I concorsi e gli avvisi pubblici messi in piedi degli ultimi due anni di Pandemia Covid, è risaputo, hanno svuotato le aziende private, con particolari gravità nelle ASP, RSA, RSSA e Case di Riposo.

Di contro vi è una disoccupazione infermieristica prossima allo zero assoluto.

Continueremo a parlare dell’argomento in futuro, nel frattempo è necessario che la Politica inizi a prendere dei seri provvedimenti in materia, per non trovarci di nuovo a fronteggiare emergenze sanitarie senza soldati.

L’articolo Con oltre 3400 Infermieri in meno perché non vaccinati il SSN rischia il collasso. Si corra ai ripari! proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %