Medici, Infermieri e OSS no-vax ricollocati: niente paura, siamo nel Paese in cui tutto è possibile.

0 0
Read Time:1 Minute, 36 Second

Ci scrive un lettore, Sandro, che ci mette di fronte ad una riflessione: “Medici, Infermieri e OSS no-vax non devono aver paura, sicuramente saranno curati se si ammaleranno e saranno ricollocati; l’onestà non paga”.

Salve Direttore,

in relazione al vostro articolo di Medici, Infermieri e OSS no vax ricollocati. È l’ennesima dimostrazione che correttezza ed onestà non pagano.

Gli evasori fiscali aspettano il condono. Hai soldi all’estero non dichiarati, no problem una tantum arriva un bel condono e te la cavi con il 4%. Abuso edilizio? Tranquillo arriverà sicuramente un condono e con pochi euro si sana tutto.

Multe non pagate, tasse non pagate, bollo auto… se hai pazienza arriva il condono. Il reddito di cittadinanza non ti spetterebbe, intanto fai richiesta, la possibilità di essere beccati è bassissima.

In un mondo civile e democratico se non rispetti le regole dovresti pagare alla comunità il danno che hai fatto, se non hai niente dovresti indennizzare la comunità attraverso il lavoro gratuito.

Invece non paghi la tassa su i rifiuti, non è un problema perché il tuo comune aumenterà la percentuale a chi paga.

Insomma situazioni e circostanze in cui si evince che l’onestà non paga le abbiamo davanti tutti i giorni. Allora che anche i no vax traggano vantaggio a danno degli altri, se un domani avranno bisogno di cure, le riceveranno, come chi per etica e correttezza ha aderito alla campagna vaccinale.

La giustizia umana non funziona correttamente, speriamo allora in quella divina. Se anche quest’ultima non esiste allora riponiamo speranza nella giustizia del caso.

Finché ci sarà vita possiamo sempre sperare che un domani potrà esserci un mondo più giusto.

Sandro Guarducci, lettore

Leggi anche:

Medici, Infermieri e OSS ricollocati: la bella vita dei no vax.

L’articolo Medici, Infermieri e OSS no-vax ricollocati: niente paura, siamo nel Paese in cui tutto è possibile. proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %