Rebecca, Infermiera: “quella studentessa ha torto marcio, gli OSS non sono nostri schiavi”.

0 0
Read Time:1 Minute, 23 Second

Ci scrive Rebecca Esposito, Infermiera: “quella studentessa ha torto marcio, gli OSS non sono nostri dipendenti o peggio nostri schiavi”.

Egr. Direttore,

è triste continuare a leggere di questa studentessa. Purtroppo ha ragione il signor Antonio. Dico purtroppo perché capisco il punto di vista di questa studentessa ma quello che fa più male è che lei non si è assolutamente sforzata o cercato di comprendere il nostro punto di vista. Un punto di vista che deriva da anni di lavoro, di esperienza e di umiltà.

Umiltà. È questo che le manca.

Lei ha scritto che il medico deve fare il medico, l’ infermiere deve fare il suo lavoro ecc. Conosco medici che hanno aiutato me ed altri miei colleghi ad alzare pazienti, farli sedere, aiutarli a bere perché gli oss erano impegnati. Cosa direbbe questa Francesca a questi medici?

Siamo proprio alla frutta. Noi lavoriamo con persone e non con cose. Un pò di umiltà renderebbe tutti noi più grandi.

Grazie.

Rebecca Esposito, Infermiera

NB = Vorrei ricordare a questa studentessa che gli OSS non sono alle nostre dipendenze ma sono nostri collaboratori e quando si trovano in difficoltà è giusto e corretto dar loro una mano. Anche se si tratta di dover lavare culi.
Le auguro di non doversi mai trovare dall’altra parte, come paziente, ed avere a che fare con infermieri che la pensano come lei.

Leggi anche:

Francesca, Studentessa Infermiera: “noi non saremo mai lavaculi, siamo professionisti e non OSS”.

Antonio, Paziente: “quella studentessa Infermiera disonora la professione, vada a lavorare al Mc Donald”.

L’articolo Rebecca, Infermiera: “quella studentessa ha torto marcio, gli OSS non sono nostri schiavi”. proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %