L’infermieristica pediatrica è già una specializzazione

0 0
Read Time:3 Minute, 12 Second
Hiv, dal 2019 al via la sperimentazione del primo vaccino terapeutico pediatrico
”Gentilissima Redazione di NurseTimes,

leggiamo con interesse e relativo stupore le ultime notizie riguardanti l’infermieristica pediatrica nazionale. L’interrogazione parlamentare n.3-02055 del Senatore Mauro Laus poneva giustamente in risalto una tematica storica e irrisolta della nostra professione.

Infatti il Senatore (che ringraziamo pubblicamente poiché è dal 2016 che si interessa e supporta la figura professionale dell’infermiere pediatrico), poneva in risalto l’abuso professionale (reato penale) che molti colleghi, purtroppo, compiono ogni giorno garantendo, in continuità assistenziale, le migliori cure scientificamente dimostrate ai pazienti >18 anni affetti da patologie croniche e/o rare insorte in età pediatrica.

L’interrogazione suggeriva di superare il vincolo del decreto ministeriale del 17 gennaio 1997, n.70, solo ed esclusivamente per i pazienti > 18 assistiti in ambito pediatrico.

Questa necessità emerge poiché l’organizzazione della continuità assistenziale (“transitional care”) nel passaggio tra l’età pediatrica/adolescenziale e l’età adulta, attualmente, non appare uniformemente realizzata nel territorio nazionale (tesi confermata anche dalla lettura del Piano Nazionale della Cronicità del 2016, nel quale si sottolinea che esiste: “una carenza assistenziale critica tale da rendere necessario ed urgente un intervento di sanità pubblica per la costruzione di percorsi assistenziali per il giovane adulto”).

La risposta del Sottosegretario del Ministero della Salute Pierpaolo Sileri, all’interrogazione parlamentare, lascia intravedere una adeguata apertura istituzionale che permetta la partecipazione dell’infermiere pediatrico, laddove venga ritenuto efficace e necessario, all’assistenza continuativa dei pazienti pediatrici affetti da patologie croniche e rare, anche successivamente al compimento del diciottesimo anno di età, ma nel contempo pone l’accento anche su l’opportunità di un eventuale accorpamento delle due figure professionali dell’infermiere e dell’infermiere pediatrico, con la revisione del relativo ordinamento didattico.

È palese che l’autorizzazione all’esercizio, per i pazienti in continuità assistenziale, riscontrerebbe ampio seguito e appoggio dagli infermieri pediatrici in quanto non si incorerebbe più nel reato di abuso professionale.

L’accorpamento delle due figure professionali, invece, lascia più di qualche dubbio in quanto se il futuro dell’infermieristica potrà delinearsi con le specializzazioni, di fatto, l’infermiere pediatrico è già uno specialista formato che ha scelto consapevolmente un percorso universitario precipuo (come rimarcato anche dai Presidenti e dai Coordinatori dei Corsi di Laurea Triennali in Infermieristica Pediatrica degli Atenei Italiani).

Per il sottoscritto, e per i molti colleghi che rappresento, il presente degli infermieri pediatrici non può che seguire due strade delineate ormai dalla storia della professione:
  • Assunzione in ambito neonatale e pediatrico, sia ospedaliero che territoriale (sviluppando contestualmente modelli di infermieristica di comunità e scolastica), di infermieri pediatrici per l’assistenza dei pz da 0 a 18;
  • Autorizzazione all’esercizio, senza incorrere nell’abuso professionale, dei pz >18 seguiti in ambito pediatrico per continuità assistenziale in caso di patologie croniche e/o rare.

Ci preme precisare, qualora ce ne fosse ancora bisogno, che le rivendicazioni degli infermieri pediatrici NON sono contro i nostri colleghi infermieri che rispettiamo e stimiamo per il lavoro che svolgono ogni giorno, bensì per avere la possibilità di svolgere la propria professione acquisita con sacrifici personali ed economici e mettere a disposizione le nostre competenze per tutelare neonati, bambini, adolescenti, giovani adulti e le loro famiglie.”

Il Presidente del Pediatric Nurse Power Italy- APS, Guglielmo Marciano

Ultimi articoli pubblicati

L’articolo L’infermieristica pediatrica è già una specializzazione scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %