Genova, sospetta trombosi per un 34enne: non c’entra il vaccino anti-Covid

0 0
Read Time:1 Minute, 10 Second
Genova, analisi gratis per amici e parenti: sono almeno mille gli indagati

Il Policlinico San Martino ha comunicato l’assenza del nesso di causalità con la somministrazione del siero Johnson & Johnson.

Non è conseguenza del vaccino anti-Covid la sospetta trombosi che avrebbe colpito un paziente maschio di 34 anni, ricoverato in Unità coronarica al Policlinico San Martino di Genova, dove è stato trasferito da una struttura dell’Asl 1 Imperiese. L’indagine per la ricerca degli anticorpi anti-PF4 per confermare l’ipotesi di sintesi trombotica ha infatti fornito esito negativo. Lo ha reso noto la stessa struttura ospedaliera. Attualmente il paziente è cosciente. Completata la fase diagnostica, sarà trasferito in Terapia intensiva generale. Il Policlinico aveva inviato all’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) la segnalazione di possibile evento avverso.

Vaccinato con Johnson & Johnson il 5 giugno, il paziente aveva sviluppato i sintomi il giorno dopo, nel corso dell’11esima giornata post-somministrazione. Accanto all’elemento distintivo del calo delle piastrine si era manifestata “una sindrome neurologica trattata rapidamente e con successo”, come comunicato sempre dall’ospedale, dove il34enne era stato sottoposto a aveva iniziato “terapia con anticoagulanti, come previsto dal protocollo di Alisa (Agenzia sanitaria della Regione Liguria, ndr), per la gestione diagnostico-terapeutica degli eventi tromboembolici post-vaccinazione con vaccino a vettore virale”.

Redazione Nurse Times

L’articolo Genova, sospetta trombosi per un 34enne: non c’entra il vaccino anti-Covid scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %