Concorso Infermieri Azienda Zero Veneto: si chiede cessione graduatoria ad altre Asl.

0 0
Read Time:3 Minute, 24 Second

Il Concorso Infermieri Azienda Zero Veneto ha portato alla graduatoria finale di 1500 unità. Si chiede cessione ad altre Asl.

Un gruppo di colleghi scrive ai vertici dell’Azienda Zero del Veneto relativamente alla graduatoria del Concorso Infermieri chiedendo il prestito ad altre Asl, Asp e Ulss della graduatoria finale.

Ecco la missiva.

L’ultimo concorso per infermieri organizzato e coordinato da Azienda Zero, ha visto una considerevole affluenza di partecipanti da ogni angolo di questa nazione.

La voglia di dare il proprio contributo e la necessità di dover cercare opportunità in questo “particolare momento storico” hanno favorito la mobilitazione di tanti professionisti verso sedi “lontane”.

Il regolare svolgimento del concorso ha di conseguenza portato alla formazione di una graduatoria finale di circa 1500 persone, professionisti spinti anche dalla volontà di trovare una stabilità lavorativa che, in un’emergenza pandemica mondiale ha regalato loro soltanto precarietà e la poco confortante retorica degli “EROI”.

Ciononostante, da veri professionisti si sono adoperati affinché il loro apporto e supporto non venisse a mancare ad uno stato ed una istituzione come la sanità che, non era adeguatamente preparata a fronteggiare un disastro sanitario di tale proporzione.
Tutto ciò premesso, si chiede con estrema onestà e spirito di meritocratica riconoscenza, la possibilità di poter concedere a questi professionisti la cessione della graduatoria verso gli enti extraregionali presso i quali tali professionisti attualmente stanno lavorando ai sensi dell’art. 9 comma 1 della L 3/2003.

Sebbene il concorso sia stato bandito da Azienda Zero per le Ulss e Aziende del Veneto, si ritiene che la suddetta concessione sarebbe un segnale positivo e propositivo sia per i lavoratori delle aziende e ULSS del Veneto, che in questo modo vedrebbero arrivare forze “fresche” rinfrancate e motivate da un opportunità lavorativa nella loro terra natia o in una terra da loro scelta come futura dimora; sia per tutte quelle persone che per motivi familiari o personali preferirebbero continuare a dare il loro contributo presso la loro attuale sede occupazionale.

Considerando che, da una stima attuale le persone che presenterebbero tale richiesta costituirebbero circa l’8% degli attuali presenti in graduatoria, si rappresenta la necessità di una presa di coscienza favorevole a tale richiesta con conseguente atto deliberatorio a favore della stessa.

Certi della vostra sensibilità e di una vostra collaborazione nel favorire questi lavoratori, in attesa di sollecito riscontro si porgono distinti saluti.

Infermieri Graduatoria Finale Azienda Zero

Il commento della Cisl.

Questa la lettera scritta da un gruppo di infermieri che ha partecipato all’ultimo concorso di Azienda Zero, chiedendo la cessione della graduatoria extra-regione.
“questa lettera evidenzia in modo eclatante, la difficoltà nel reperire professionisti sanitari sul mercato del lavoro” afferma Emiliano Bedon, “abbiamo urgente bisogno di mettere subito in cantiere un altro concorso al fine di intercettare i prossimi neolaureati” afferma Fabio Turato “bisogna inoltre, attivare un osservatorio a livello regionale che faccia programmazione, anche in collaborazione con l’università per fornire un numero di professionisti adeguato al fabbisogno della nostra regione” conclude Fabio Turato , “bisogna capire che l’emergenza pandemica ha creato un “effetto farfalla” su tutto il territorio nazionale, soprattutto nel mondo del lavoro della sanità, e questi ragazzi si sono trovati nella condizione di dover partecipare a concorsi lontani dalla propria terra e i propri affetti familiari viste le poche possibilità che alcuni territori hanno offerto in questa periodo storico” conclude Achille Pagliaro “molte delle persone presenti in questa graduatoria che hanno richiesto la stabilizzazione presso il proprio ente rinunceranno in ogni caso se non dovessero ricevere il benestare alla cessione della graduatoria agli enti extra regione, pertanto pensiamo che dare questa opportunità a questi ragazzi sarebbe un segnale di riconoscimento verso i professionisti che hanno contribuito a sconfiggere il “male” di questo tempo”.

“In definitiva concedere questo diritto a questi professionisti segue anche il principio basato sulle norme vigenti che invitano le pubbliche amministrazioni a condividere le graduatorie anche al fine di contenere i costi delle stesse” conclude Emiliano Bedon.

L’articolo Concorso Infermieri Azienda Zero Veneto: si chiede cessione graduatoria ad altre Asl. proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %